4/12 Roveredo e Scanagatta

LUNEDÌ 4 DICEMBRE
ORE 17.30 LA PRIVAZIONE DEL TEMPO E DELLO SPAZIO
Incontro con PINO ROVEREDO. Presenta Andrea Bellavite, scrittore e giornalista
[Ferro batte ferro Edizioni Bottega Errante, 2017.]
ORE 18.45 Meccanismi di formazione di memoria collettiva
Archivi digitali, sociale network e l’approccio multidisciplinare della Public History
Incontro con MANFREDI SCANAGATTA e DAVIDE POLO

Pino Roveredo è nato a Trieste nel 1954. Ha scritto racconti, romanzi, testi teatrali. Si è sempre occupato di ultimi, dai reclusi per decenni negli ospedali psichiatrici ai tossicodipendenti; è garante dei detenuti del Friuli Venezia Giulia. Dopo l’esordio nel 1996 con Capriole in salita ha vinto il premio Campiello nel 2005 con Mandami a dire. Per Bompiani ha pubblicato anche Caracreatura, Attenti alle rose, La melodia del corvo, Mio padre votava Berlinguer, Ballando con Cecilia e Mastica e sputa.

Manfredi Scanagatta laureato in Scienze della Comunicazione. Si specializza nel corso di laurea di Analisi dei Conflitti delle Ideologie e delle Politiche del Mondo Contemporaneo con una tesi su Le origini sociali e culturali del movimento hippie negli Stati Uniti. Con l’Equipe Sperimentale di Storia ha scritto Fuggite sciocchi, riflessioni su ciò che non esiste, un saggio metodologico sulla necessità del lavoro d’equipe in ambito storiografico, ha pubblicato per Voci della memoria un documentario dal titolo Riprendiamo (dal)la Costituzione. Studioso di storia contemporanea, si occupa di formazione e di Public History con interessi verso l’intradisciplinarità della ricerca e i diversi modi in cui la storia può essere comunicata. Studia i movimenti culturali ponendo l’uomo e le sue espressioni artistiche e culturali al centro dell’analisi storiografica.

Davide Polo è archivista professionista, diplomato alla scuola speciale in archivistica paleografia e diplomatica dell’archivio di Stato di Trieste. Ha gestito importanti archivi privati e pubblici. Presidente dell’associazione Ukkosen Teatteri che si occupa di diffusione di contenuti storici attraverso media non convenzionali, socio dell’aiph (associazione nazionale public history) di cui applica metodologie e condivide finalità. Sviluppatore di progetti legati al mondo della fotografia analogica che sono stati presentati a diversi congressi di rilevanza nazionale ed internazionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...